Grant Synergy dell’Erc all’italiano che studia l’interazione della luce con la materia

178



Ed è proprio in questo ambito che intende cimentarsi un gruppo di ricercatori, tra cui l’italiano Mauro Nisoli, del Politecnico di Milano, e gli spagnoli Fernando Martín dell’Università Autónoma di Madrid e il suo omonimo Nazario Martín dell’Università Complutense, sempre di Madrid.

Per i loro studi, i tre potranno usufruire di 12 milioni di euro erogati in sei anni, messi a loro disposizione da uno dei Synergy Grant che il Consiglio Europeo della Ricerca (Erc) ha erogato nel suo programma 2020.

I Synergy Grant sono strumenti con cui il Consiglio sostiene gli studi di gruppi di ricercatori, da due a quattro al massimo, selezionati con un articolato percorso di valutazione. Questo, in particolare, è il primo ottenuto dal Politecnico di Milano, che riceverà 5 milioni, nell’ambito di un progetto di ricerca denominato Tomatto.

Che cosa studierà il gruppo italo-iberico? Ciò che succede all’interno delle molecole negli attimi, anzi negli attosecondi, immediatamente successivi alla loro interazione con la luce. Gli attosecondi sono intervalli di tempo infinitesimali, pari a un milionesimo di milionesimo di milionesimo di secondo.

Una durata talmente breve che diventa difficile perfino pensarla. Eppure, in questo tempo si verificano nella materia eventi provocati dalla luce che, secondo gli scienziati, sono estremamente significativi. Ma per studiarli devono andare oltre le attuali conoscenze e dotarsi di strumenti estremamente sensibili.



Source link at www.ilsole24ore.com




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.