L’austriaco Aschbacher verso la guida di Esa, l’Italia perde l’occasione

L’austriaco Aschbacher verso la guida di Esa, l’Italia perde l’occasione

154



Detto questo, è da registrare che alla riunione decisiva dei delegati Esa non era presente il presidente Asi, Giorgio Saccoccia, per motivi non divulgati, ma è stato inviato l’ambasciatore all’Ocse Alessandro Azzoni. Saccoccia, arrivato alla presidenza Asi con grandi speranze e credenziali del comitato di selezione, sembra mantenere un profilo molto riservato e comunque rimane, al di là di tutto, un dipendente di Esa prestato all’Italia, così come era una dipendente Esa l’italo tedesca Chiara Manfletti, mandata a fare il presidente della costituenda Agenzia Spaziale Portoghese, ora dimessasi.

È un po’ questo forse il lato più preoccupante, ovvero sembra quasi una progressiva occupazione capillare di Esa nell’Europa dello spazio: Italia, Portogallo, ora anche un dipendente Esa che assume il ruolo di massima dirigenza. Nel caso di Aschbacher non ci sono problemi ovviamente, ha un curriculum di tutto rispetto, ma certo questo vuol dire altri anni, chi dice anche dieci ma vedremo quanti, in cui l’Italia quel posto, che costa caro alle casse dell’erario, se lo sognerà.

Il tutto a fronte di un sistema industriale italiano, dalle piccole aziende ai colossi multinazionali che presenta una filiera completa e in gran competizione a livello internazionale. Persa insomma una bella occasione per avere sinergia con la politica, come ai tempi dell’ottima avventura di Antonio Rodotà, direttore generale Esa dal 1997 al 2003, ma la politica allora fu determinata e monolitica nel sostenere la candidatura.

Per non parlare poi dell’interesse del pubblico sempre più interessato, finalmente, alla Space Economy, settore entusiasmate in cui peraltro il nostro Paese funziona sempre meglio. Per il momento nessuna reazione ufficiale dal governo, anche se qualche commentatore ha lasciato intravedere che il voto dell’Italia per Josef Aschbacher, sia stata una furba manovra per avere il direttorato di Frascati, per l’osservazione della Terra, rimasto libero.



Source link at www.ilsole24ore.com




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.