I Rage Against The Machine hanno pubblicato il documentario contro il razzismo “Killing In Thy Name”. Guardalo qui integralmente

167


I Rage Against The Machine hanno pubblicato un breve documentario chiamato Killing In Thy Name.
Pubblicato in collaborazione con il collettivo internazionale di artisti The Ummah Chroma, il film segue un insegnante nel compito di educare un gruppo di bambini piccoli sulla storia delle oppressioni razziali negli Stati Uniti.

La descrizione ufficiale del documentario da parte della band: “Quello che segue racconta fatti realmente accaduti. Il nostro scopo è che questo lavoro possa essere una via di fuga dalla finzione nota come “superiorità dell’uomo bianco” e possa essere un modo per riscoprire la verità. Ricordate, i bambini osservano sempre tutto“.

Guarda qui il documentario Killing In Thy Name:

Il chitarrista Tom Morello ha così descritto le tematiche tratte nel documentario dal punto di vista di un’insegnante d’eccezione, sua mamma Mary: “Mia madre è una donna bianca con un’opinione radicale. Per tre decenni è stata un’insegnante progressista in un liceo conservatore, ispirando gli studenti a sfidare il sistema. Nelle sue azioni e nelle sue parole ha sempre insegnato che il razzismo non deve mai essere ignorato e deve essere sempre affrontato“.

Il bassista Tim Commerford ha aggiunto: “Scrivere canzoni che abbiano qualcosa da dire su ciò che sta accadendo nella società e nella politica non è una scelta per noi. È un obbligo. Voglio usare la musica come un’arma per spazzare via la stupidità“.





Source link at www.virginradio.it




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.