Johnny Cash e la proposta di matrimonio a June Carter sul palco davanti a 7000 persone. La storia

164


La storia d’amore tra Johnny Cash e June Carter è senza dubbio una delle più famose della storia del rock. Legati da un sodalizio sia personale che artistico, i due si incontrarono per la prima volta il 7 luglio 1956, nel backstage del Grand Ole Opry, ma erano già fan l’uno dell’altra.

Secondo Rolling Stone America, quando Cash vide Carter le disse “Ho sempre voluto incontrarti” e lei rispose “Mi sembra di conoscerti da sempre”. 

Nei dieci anni successivi The Man in Black e June Carter si incontrarono molte volte, anche sul palco, ma la loro storia d’amore non decollò subito: Cash era già sposato e June stava per imbarcarsi in un nuovo matrimonio.

Quando le rispettive relazioni finirono, Cash e Carter si avvicinarono ancora di più, fino alla tanto attesa proposta di matrimonio che avvenne il 22 febbraio del 1968 a London, in Ontario, durante un concerto. Sul palco, davanti a 7000 persone, il duo stava cantando il brano Jackson, un classico dei loro live. Nel testo della canzone si dice “We got married in a fever” (ci siamo sposati in una febbre di passione). Al termine del pezzo, Cash parlò al microfono e finalmente chiese alla donna: “Mi vuoi sposare?.

Anni dopo, in un’intervista al The Mike Douglas Show, Johnny Cash descrisse la tensione e l’emozione del momento: “Lei continuava a dirmi ‘Cantane un’altra’ ma io le risposi ‘Non ne canterò altre finché non mi risponderai’. June continuava a girarsi verso la band, cercando qualcuno che suonasse qualcosa, ma non andammo avanti fino a che lei rispose di sì!”.

Il resto è storia: i due si sposarono una settimana dopo, il 1° marzo 1968 e la loro relazione continuò fino alla morte del cantante, avvenuta il 12 settembre 2003. Ebbero un figlio, John Carter Cash, e non smisero mai di sostenersi e di ispirarsi artisticamente: June Carter scrisse Ring of Fire, ispirata dalla loro storia d’amore, e la regalò al marito, il quale la portò al successo.





Source link at www.virginradio.it




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.