overtime e semifinale contro Brindisi

221


TRIESTE – La Pallacanestro Trieste lotta fino alla fine ma è l’Happy Casa Brindisi a strappare il referto rosa (79-77) e a chiudere la serie col proverbiale “sweep” (3-0). Dopo le due sonore sconfitte rimediate al PalaPentasuglia l’Allianz ci mette subito l’orgoglio e tiene bene il campo: resiste ai tentativi di fuga dell’Happy Casa e al riposo lungo il punteggio recita 47-41 Brindisi. Il tutto con i padroni di casa che tirano col 68% da dentro l’area, mentre per gli ospiti si sottolineano i 13 punti di Nick Perkins. I ragazzi di Vitucci non riescono a scappare via anzi, faticano a trovare continuità di esecuzione e a 4′ dalla sirena finale Trieste è viva sul -3 (68-65). Il momento chiave vede protagonisti Da Ros e Gaspardo: il primo sbaglia i due liberi per il possibile -1 ed il secondo che segna la tripla del +6 a 3’45”. Finale al cardiopalma: Trieste è sul -2 a 30″ ma Henry manca (airball) la bomba del possibile sorpasso, Brindisi non perdona con Gaspardo che serve Perkins per la bimane che vale i titoli di coda.

Allianz Trieste - Happycasa Brindisi 77-79

Guarda il video

Allianz Trieste – Happycasa Brindisi 77-79

Virtus, che fatica ma è 3-0 a Treviso!

La Virtus Bologna regala un tempo, rimonta e dopo un tempo supplementare batte Treviso (103-98) con un meraviglioso Alessandro Pajola (25 punti). Primo tempo che vive di ritmi altissimi ma, soprattutto, col tiro da 3 padrone assoluto: nei primi 20′ Treviso è indemoniata da dietro l’arco, tira 13/18 con David Logan da 17 punti (5/7 da 3) e DeWayne Russell da 13 punti. Il tutto con con la Virtus Bologna impotente, rea anche di una difesa poco accorta, che va negli spogliatoi sotto 61-46 causa un 2° periodo da 36-22 De’Longhi chiuso con un break di 9-0 (tre triple consecutive) firmate dal suo americano prima citato. Nella ripresa i ragazzi di Djordjevic aggiustano la difesa e impongono la loro maggior qualità: fdominato il 3° quarto per 22-9 per entrare negli ultimi 10′ sul -2 (70-68). Malgrado l’inerzia a favore Bologna non scava il solco e si arriva al finale in volata sull’89-89 a 46″ dall’ultima sirena. Il finale è thriller perché Pajola non chiude dalla lunetta e Imbrò, mandato inspiegabilmente in lunetta da Hunter, fa 2/2 a 6″ per il 93-93 e Teodosic manca la tripla della vittoria, overtime!

Supplementare

Squadre stanchissime e la giocata che decide la partita è firmata da Julian Gamble, sua la stoppata su tentativo di schiacciata di Mekowulu a 31″ sul -2 Treviso (100-98). Da quella giocata arriva poi la bomba dall’angolo di Belinelli (seconda della sua partita) che manda i titoli di coda. Bologna conclude lo sweep ai danni della De’Longhi (3-0) e adesso l’attende una semifinale a 5 stelle contro l’Happy Casa Brindisi.

De'Longhi Treviso - Virtus Segafredo Bologna 100-105

Guarda il video

De’Longhi Treviso – Virtus Segafredo Bologna 100-105



Source link at www.corrieredellosport.it




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.