Milano domina gara 2 con Venezia: semifinale sul 2-0

177


MILANO – L’Olimpia Milano batte 99-65 la Reyer Venezia e si porta sul 2-0 nella semifinale scudetto, sfruttando al meglio il doppio turno casalingo iniziale della serie per regalarsi tre match point nelle prossime sfide con la squadra di De Raffaele. La squadra di Messina ringrazia le prestazioni di Delaney (prima doppia cifra del playoff con 20 punti) e Rodriguez. La serie adesso si sposta al Pala Taliercio di Venezia: prima però, per Milano, il match delle Final Eight di Eurolega contro il Barcellona di Jasikevicius, in programma venerdì a Colonia. 

Fortitudo Bologna, ufficiale: il nuovo tecnico è Jasmin Repesa

Primo tempo: solo Milano in campo, +25 per Messina

Un risentimento muscolare al polpaccio destro costringe Kevin Punter al forfait: Messina sceglie Delaney, Shields, Datome, LeDay e Hines nello starting five. De Raffaele si affida invece alla novità Mazzola, con Tonut, Stone, Watt e De Nicolao a completare il quintetto. Cinque punti di Delaney e i canestri di De Nicolao e Tonut aprono il match, ancora l’americano dell’Olimpia firma otto punti di fila e lancia i suoi sul 16-7 con un 12-0 di parziale. Biligha aumenta ancora il divario, Venezia non trova varchi e si intestardisce in difficili soluzioni dalla lunga, Roll e Rodriguez non perdonano e firmano il +16 sul 23-7, risultato con cui si chiude il primo quarto: sono già 12 i punti per Delaney, alla prima doppia cifra nei playoff. Jarrels e Watt ritrovano il canestro dopo 6′ per Venezia, Rodriguez però con sei punti di fila riallontana la Reyer. Mini-break veneziano di 7-0 firmato Tonut e Watt, 34-18 Milano con 6′ da giocare. Datome e ancora Delaney ridanno il +21 a Messina, al 7′ grande giocata di Rodriguez, che con un no-look splendido dietro la schiena libera nall’angolo LeDay, che segna la tripla e subisce fallo, chiudendo il gioco da quattro punti col libero segnato. Ampia rotazione per Messina sul +20, entra Wojciechowski che segna il suo primo canestro in movimento nei playoff. Non solo assist per El Chacho, che al 2′ firma con una bomba il +23. C’è solo Milano in campo: il primo tempo si chiude 54-29

Playoff, la Virtus Bologna vince gara 1 della semifinale con Brindisi

Secondo tempo: Venezia alza bandiera bianca, vince l’Olimpia

Messina dà tanti minuti anche a Roll che apre da 3 punti il secondo tempo, Shields lo imita. Solo Tonut e Watt provano a tenere a galla De Raffaele, e Venezia che riduce momentaneamente il gap a 19. Ancora Shields però allunga ancora sul 67-44 a 4′ dal termine del terzo quarto. Gran giocata di Datome che trove LeDay con un grande assist sotto canestro, con l’ex Zalgiris che inchioda a due mani il 73-48. Non c’è reazione per la Reyer, che a 10′ dal termine della partita si trova sotto di 25 sul 77-52. Nell’ultimo quarto Hines sfrutta un altro assist irreale di Rodriguez e firma il +31, mettendo di fatto al sicuro il risultato: ampio turnover per Milano, che risparmia energie importanti per il match di venerdì col Barcellona nelle Final Eight di Eurolega. Finisce 99-65, con Venezia che non riesce a ripetere le rimonte viste contro Sassari e, parzialmente, in gara 1 di questa serie. Decisivi per Milano Delaney e Rodriguez con 20 e 14 punti. Miglior marcatore della Reyer è Watt con 14 punti. Da mercoledì 2 giugno la sfida si sposta Venezia, coi padroni di casa che proveranno a far valere il fattore campo per ritornare in corsa.

A|X Armani Exchange Milano - Umana Reyer Venezia 99-65

Guarda il video

A|X Armani Exchange Milano – Umana Reyer Venezia 99-65



Source link at www.corrieredellosport.it




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.